Questo sito utilizza cookie tecnici, analytics e di terze parti.
Proseguendo nella navigazione accetti l'utilizzo dei cookie.

IL PROGRAMMA RAI “OVERLAND” SBARCA IN ERITREA.

IMG20240421154325
Overland

È approdata in Eritrea una troupe del programma Rai “Overland”, guidata dal produttore e conduttore Filippo Tenti. La squadra ha percorso diverse tappe nel Paese – Asmara, Massaua, Cheren, isole Dahlak e Qohaito – per far conoscere l’Eritrea di oggi al pubblico italiano in due puntate della prossima edizione, prevista nella programmazione di Rai Uno per la prossima estate. Il gruppo di documentaristi è stato ricevuto dall’Ambasciatore Marco Mancini nella sua Residenza, Villa Roma, dove ha rilasciato un’intervista che sarà trasmessa all’interno di uno degli episodi dedicati all’Eritrea. L’Ambasciatore ha anche aperto le porte della Casa degli Italiani, edificio storico sito nel quartiere più antico della città e centro di aggregazione della comunità italiana di Asmara.

“Overland” è un programma ideato da Beppe Tenti, padre dell’attuale produttore Filippo, che dal 1995 racconta il mondo con spedizioni di viaggio effettuate via terra. Nelle sue 23 edizioni, la cui ultima è andata in onda su Rai Uno la scorsa estate, Beppe e Filippo Tenti con la loro squadra hanno percorso più di 500.000 chilometri, attraversato più di 400 frontiere e viaggiato in ogni angolo del pianeta per oltre 2000 giorni. La stagione oggi in produzione è la 24a, edizione che la prossima estate porterà i telespettatori in viaggio per la Mauritania, l’Ecuador e, appunto, l’Eritrea, raccontando le bellezze di questo giovane Paese africano e i suoi forti legami storico-culturali con l’Italia.